Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home

Analisi di bilancio - parte I

Analisi di bilancio: comprendere il funzionamento e la costruzione di un bilancio – parte I

Postato da : Redazione | gennaio 2, 2018

Al fine di comprendere il funzionamento (e la costruzione) di un bilancio, appare opportuno ricorrere al metodo della partita doppia, atteso che attraverso il bilancio occorre dare sempre due informazioni, cioè la consistenza patrimoniale (Impieghi) e la provenienza di quel patrimonio (Fonti). Pertanto, di seguito si utilizzerà la “tavola dei valori” considerando, in ordine progressivo, tutti i principali passaggi.

  • Nascita dell'impresa con euro 2.000,00 versati dai soci.
  • ImpieghiFonti
    Liquidità 2.000,00Capitale sociale 2.000,00
  • L’impresa ottiene da un istituto di credito un finanziamento pari ad euro 1.000,00.
  • ImpieghiFonti
    Liquidità 3.000,00Capitale sociale 2.000,00
    -Debiti verso banche 1.000,00
  • L’impresa acquista un macchinario pagandolo euro 500,00 in contanti.
  • ImpieghiFonti
    Liquidità 2.500,00Capitale sociale 2.000,00
    Macchinari 500,00Debiti verso banche 1.000,00

    E’ evidente che in questa ipotesi ci troviamo di fronte ad un cambio qualitativo della ricchezza (o consistenza patrimoniale) dell’impresa.

  • L’impresa rimborsa una quota del finanziamento verso l’istituto di credito per un importo pari ad euro 300,00.
  • ImpieghiFonti
    Liquidità 2.200,00Capitale sociale 2.000,00
    Macchinari 500,00Debiti verso banche 700,00
  • L’impresa acquista materie prime per euro 1.000,00, pagando euro 500,00 in contanti, mentre i restanti euro 500,00 saranno pagati alla scadenza di sei mesi.
  • ImpieghiFonti
    Liquidità 1.700,00Capitale sociale 2.000,00
    Macchinari 500,00Debiti verso banche 700,00
    Materie prime 1.000,00Debiti verso fornitori 500,00
  • L’impresa provvede al pagamento dell’affitto dell’impianto per un importo pari ad euro 200,00.
  • ImpieghiFonti
    Liquidità 1.500,00Capitale sociale 2.000,00
    Macchinari 500,00Debiti verso banche 700,00
    Materie prime 1.000,00Debiti verso fornitori 500,00
    Godimento beni terzi 200,00-
  • L’impresa vende i prodotti (output) e realizza un ricavo pari ad euro 1.000,00 ed il cliente paga in contanti.
  • ImpieghiFonti
    Liquidità 2.500,00Capitale sociale 2.000,00
    Macchinari 500,00Debiti verso banche 700,00
    Materie prime 1.000,00Debiti verso fornitori 500,00
    Godimento beni terzi 200,00Ricavi da vendita 1.000,00
  • L’impresa vende ulteriori prodotti realizzando un ricavo pari ad euro 1.000,00 ma, in questo caso, il cliente pagherà alla scadenza di sei mesi.
  • ImpieghiFonti
    Liquidità 2.500,00Capitale sociale 2.000,00
    Macchinari 500,00Debiti verso banche 700,00
    Materie prime 1.000,00Debiti verso fornitori 500,00
    Godimento beni terzi 200,00Ricavi da vendita 2.000,00
    Crediti verso clienti 1.000,00-

E’ chiaro che quando il cliente pagherà l’importo di euro 1.000, si avrà solo un movimento nella colonna “impieghi”, dal momento che si procederà all’annullamento del credito verso clienti e, per l’effetto, aumenterà la liquidità di un importo corrispondente.

Analisi bilancio parte i

Analisi bilancio parte i

Tags

analisi bilancio capitale debiti fonti impieghi

Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.