Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home

Archivio Giurisprudenza Civile / Tributaria

La Suprema Corte pone un principio di diritto in caso di mancata liquidazione delle spese nel dispositivo della sentenza
Cassazione civile, Sez. Unite, 21-06-2018, n. 16415
Postato da : Redazione, giugno 24, 2018

A fronte della mancata liquidazione delle spese nel dispositivo della sentenza, anche emessa ex art. 429 c.p.c., sebbene in parte motiva il giudice abbia espresso la propria volontà di porle a carico della parte soccombente, la parte interessata deve fare ricorso alla procedura di correzione degli errori materiali di cui agli artt. 287 e ss. c.p.c.


La Suprema Corte pone un principio di diritto in tema di commissione di massimo scoperto
Cassazione civile, Sez. Unite, 20-06-2018, n. 16303
Postato da : Redazione, giugno 24, 2018

Con riferimento ai rapporti svoltisi, in tutto o in parte, nel periodo anteriore all’entrata in vigore delle disposizioni di cui al D.L. n. 185 del 2008, art. 2 bis, inserito dalla legge di conversione n. 2 del 2009, ai fini della verifica del superamento del tasso soglia dell’usura presunta come determinato in base alle disposizioni della L. n. 108 del


La Suprema Corte ha chiarito le conseguenze dal punto di vista processuale della cancellazione d’ufficio delle società del gruppo Equitalia dal registro delle imprese
Cassazione civile, Sez. V, Ord., 15-06-2018, n. 15869
Postato da : Redazione, giugno 24, 2018

La Suprema Corte ha chiarito che la cancellazione d’ufficio delle società del gruppo Equitalia dal registro delle imprese con relativa successione a titolo universale in favore dell’Agenzia delle entrate-riscossione, non ha determinato una successione nel processo ai sensi dell’art. 110 c.p.c., bensì una successione nei rapporti giuridici controversi ex art. 111 c.p.c., considerato che, a


Tempestiva proposizione del ricorso in opposizione e riserva di predisposizione di motivi nuovi: i chiarimenti della Suprema Corte
Cassazione civile, Sez. II, 11-06-2018, n. 15049
Postato da : Redazione, giugno 17, 2018

La tempestiva proposizione del ricorso in opposizione e l’espressa riserva ivi contenuta in ordine all’eventuale predisposizione di nuovi motivi, fondati su documenti resi accessibili dalla Consob oltre il termine utile per proporre il ricorso, è idonea a legittimare una pronuncia di rimessione in termini per la formulazione di ulteriori motivi di opposizione, in quanto detti


Giudizi di responsabilità civile promossi contro lo Stato, ex L. 1988/117: la Suprema Corte chiarisce la competenza per territorio qualora siano coinvolti più giudici
Cassazione civile, Sez. Unite, 07-06-2018, n. 14842
Postato da : Redazione, giugno 10, 2018

Nei giudizi di responsabilità civile promossi contro lo Stato, ai sensi della L. 17 aprile 1988, n. 117, per il risarcimento dei danni conseguenti a comportamenti, atti o provvedimenti posti in essere da magistrati con dolo o colpa grave nell’esercizio dello loro funzioni, quando più giudici, di merito e di legittimità, cooperino a fatti dolosi


Riconoscimento di sentenza del giudice straniero di adozione piena di un minore, da parte di una coppia omogenitoriale coniugata all’estero: i chiarimenti della Suprema Corte
Cassazione civile Sez. I, Ord., 31-05-2018, n. 14007
Postato da : Redazione, giugno 10, 2018

Può essere riconosciuta nel nostro ordinamento la sentenza del giudice straniero di adozione piena di un minore, da parte di una coppia omogenitoriale coniugata all’estero il cui matrimonio sia stato riconosciuto in Italia in quanto non contraria all’ordine pubblico, considerato che trova applicazione la disciplina legislativa di diritto internazionale privato ex artt. 64 e ss.


Licenziamento dovuto ad assenze per malattia od infortunio del lavoratore: i chiarimenti delle Sezioni Unite
Licenziamento intimato per il perdurare delle assenze per malattia od infortunio – Cassazione civile, Sez. Unite, 22-05-2018, n. 12568
Postato da : Redazione, giugno 9, 2018

Il licenziamento intimato per il perdurare delle assenze per malattia od infortunio del lavoratore, ma prima del superamento del periodo massimo di comporto fissato dalla contrattazione collettiva o, in difetto, dagli usi o secondo equità, è nullo per violazione della norma imperativa di cui all’art. 2110 cod. civ., comma 2. Svolgimento del processo 1. Con sentenza


Rendita per l'inabilità permanente corrisposta dall'INAIL e risarcimento dovuto dal responsabile del fatto illecito: i chiarimenti delle Sezioni Unite
Cassazione civile, Sez. Unite, 22-05-2018, n. 12566
Postato da : Redazione, giugno 9, 2018

L’importo della rendita per l’inabilità permanente corrisposta dall’INAIL per l’infortunio in itinere occorso al lavoratore va detratto dall’ammontare del risarcimento dovuto, allo stesso titolo, al danneggiato da parte del terzo responsabile del fatto illecito. Svolgimento del processo 1. – Con citazione notificata il 5 dicembre 2000, B.R. convenne in giudizio M.M., la Pedrotec s.r.l. e


Le Sezioni Unite chiariscono come deve essere liquidato il danno da fatto illecito in presenza di un'assicurazione contro i danni
Cassazione civile, Sez. Unite, 22-05-2018, n. 12565
Postato da : Redazione, giugno 9, 2018

Il danno da fatto illecito deve essere liquidato sottraendo dall’ammontare del danno risarcibile l’importo dell’indennità assicurativa derivante da assicurazione contro i danni che il danneggiato-assicurato abbia riscosso in conseguenza di quel fatto. Svolgimento del processo 1. – La società Aerolinee Itavia s.p.a. (di seguito anche Itavia) con atto di citazione notificato il 15 aprile 1981


Pagamento di assegno bancario a persona diversa dall'effettivo beneficiario: i chiarimenti della Suprema Corte
Cassazione civile, Sez. Unite, 21-05-2018, n. 12477
Postato da : Redazione, giugno 8, 2018

Ai sensi dell’art. 43, comma 2, legge assegni (R.D. 21 dicembre 1933, n. 1736), la banca negoziatrice chiamata a rispondere del danno derivato – per errore nell’identificazione del legittimo portatore del titolo – dal pagamento di assegno bancario, di traenza o circolare, munito di clausola di non trasferibilità a persona diversa dall’effettivo beneficiario, è ammessa


Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.