Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home

Category Archives: Diritto bancario

La Suprema Corte pone un principio di diritto in tema di commissione di massimo scoperto

Cassazione civile, Sez. Unite, 20-06-2018, n. 16303

Postato da : Redazione, giugno 24, 2018

Con riferimento ai rapporti svoltisi, in tutto o in parte, nel periodo anteriore all’entrata in vigore delle disposizioni di cui al D.L. n. 185 del 2008, art. 2 bis, inserito dalla legge di conversione n. 2 del 2009, ai fini della verifica del superamento del tasso soglia dell’usura presunta come determinato in base alle disposizioni della L. n. 108 del


Il requisito della forma scritta del contratto-quadro relativo ai servizi di investimento è rispettato ove sia redatto il contratto per iscritto ed è sufficiente la sola sottoscrizione dell'investitore: il consenso dell'intermediario ben si può desumere alla stregua di comportamenti concludenti dallo stesso tenuti

Cassazione Civile, Sez. Unite, 16-01-2018, n. 898

Postato da : Redazione, gennaio 21, 2018

Il requisito della forma scritta del contratto-quadro relativo ai servizi di investimento, disposto dal D.Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, art. 23, è rispettato ove sia redatto il contratto per iscritto e ne venga consegnata una copia al cliente, ed è sufficiente la sola sottoscrizione dell’investitore, non necessitando la sottoscrizione anche dell’intermediario, il cui consenso ben si può


In tema di accertamento di intese anticoncorrenziali vietate, vanno considerati anche i contratti stipulati anteriormente all’accertamento dell’intesa da parte dell’Autorità indipendente

Cassazione Civile, Sez. I, Ord., 12-12-2017, n. 29810

Postato da : Redazione, dicembre 22, 2017

In tema di accertamento dell’esistenza di intese anticoncorrenziali vietate dalla L. n. 287 del 1990, art. 2, la stipulazione “a valle” di contratti o negozi che costituiscano l’applicazione di quelle intese illecite concluse “a monte” (nella specie: relative alle norme bancarie uniformi ABI in materia di contratti di fideiussione, in quanto contenenti clausole contrarie a norme imperative) comprendono


Contratto di cd. advisoring: forma scritta “ad substantiam”,

Cassazione Civile, sez. I, Ord., 27-10-2017, n. 25631

Postato da : Redazione, novembre 21, 2017

I contratti della P.A. (ancorchè essa agisca iure privatorum) devono essere stipulati mediante atti formali, redatti per iscritto dall’organo rappresentativo esterno dell’ente pubblico, munito dei poteri necessari per vincolare l’amministrazione, e dall’altro contraente; la nullità del contratto privo della forma ad substantiam è rilevabile d’ufficio dal giudice ed è insuscettibile di qualsiasi forma di sanatoria,


Superamento della soglia dell'usura nel corso del rapporto: conseguenze

Cassazione Civile, Sez. Unite, Sent., 19-10-2017, n. 24675

Postato da : Redazione, novembre 21, 2017

Allorchè il tasso degli interessi concordato tra mutuante e mutuatario superi, nel corso dello svolgimento del rapporto, la soglia dell’usura come determinata in base alle disposizioni della L. n. 108 del 1996, non si verifica la nullità o l’inefficacia della clausola contrattuale di determinazione del tasso degli interessi stipulata anteriormente all’entrata in vigore della predetta


Abuso di informazioni privilegiate: quando è configurabile?

Cassazione Civile, Sez. II, Sent., 16-10-2017, n. 24310

Postato da : Redazione, novembre 21, 2017

La questione della possibilità di escludere che l’insider che compia operazioni di mercato essendo in possesso di informazioni privilegiate incorra nel divieto di abuso di informazioni privilegiate va esaminata alla luce della ratio della disciplina sugli abusi di mercato; ratio che la Corte di Giustizia individua nell’esigenza di garantire che le operazioni di mercato si


Il correntista ha diritto di ottenere dalla Banca il rendiconto anche in sede giudiziaria

Cassazione civile, sez. I, Ordin., 31-05-2017, n. 21472

Postato da : Redazione, novembre 12, 2017

Il correntista ha diritto di ottenere dalla Banca il rendiconto, anche in sede giudiziaria, fornendo la sola prova dell’esistenza del rapporto contrattuale, atteso che procedimento di rendiconto di cui agli artt. 263 c.p.c. e s. è fondato sul presupposto dell’esistenza dell’obbligo legale o negoziale di una delle parti di rendere il conto dell’altra, facendo conoscere


L’azione di ripetizione di indebito verso la banca è soggetta a prescrizione decennale

Cassazione civ., Sez. I, Sent., 07.02.2017, n. 3190

Postato da : Redazione, novembre 12, 2017

L’azione di ripetizione di indebito, proposta dal cliente di una banca, il quale lamenti la nullità della clausola di capitalizzazione trimestrale degli interessi anatocistici maturati con riguardo ad un contratto di apertura di credito bancario regolato in conto corrente, è soggetta all’ordinaria prescrizione decennale, la quale decorre, nell’ipotesi in cui i versamenti abbiano avuto solo


La banca ha l'onere di produrre gli estratti a partire dall'apertura del conto

Cassazione civ., sez. I, Sent., 20.01.2017, n. 1584

Postato da : Redazione, novembre 12, 2017

Nel contratto di conto corrente bancario, che è caratterizzato dall’esplicazione di un servizio di cassa, in relazione alle operazioni di pagamento o di riscossione di somme da effettuarsi, a qualsiasi titolo, per conto del cliente e che, come tale, ha ad oggetto una prestazione che si inquadra in quella tipica del contratto del mandato a


Apertura conto corrente con convenzione di assegno: negozio giuridico autonomo complesso

Cassazione civile, sez. I, 07 febbraio 2007, n. 2711

Postato da : Redazione, novembre 12, 2007

L’apertura di un conto corrente con convenzione di assegno dà vita ad un negozio giuridico autonomo complesso – concorrendo in esso sostanzialmente elementi del mandato, del conto corrente ordinario e del deposito bancario – in base al quale il correntista ha il diritto di emettere assegni e la banca trattaria, che viene a svolgere un


Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.