Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home

Decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 – Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137

Cliccare sul link ed inserire nella nuova finestra i suindicati dati per ottenere il testo aggiornato

Cons. Stato Sez. VI, 12/09/2017, n. 4314
Postato da : Redazione, novembre 24, 2017

Quando vi è una istanza di condono, avente per oggetto un manufatto sottoposto a vincolo (non solo di rilievo paesaggistico), l’interessato attiva un procedimento avente natura unitaria, nel quale il parere dell’Autorità preposta alla tutela del vincolo costituisce una fase indefettibile del procedimento di accertamento della compatibilità con salvaguardia monumentale.


Cons. Stato Sez. V Ordinanza, 08/09/2017, n. 3669
Postato da : Redazione, novembre 24, 2017

Il Consiglio di Stato ha confermato l’ordinanza cautelare del T.A.R. Lazio che ha respinto un ricorso avverso l’ordinanza di Roma Capitale con la quale è stato disposto il divieto in un’ampia zona, costituente praticamente tutto il Centro storico di Roma, “di qualsiasi attività che prevede la disponibilità di essere ritratto come soggetto di abbigliamento storico,


Cons. Stato Sez. VI, 24/07/2017, n. 3665
Postato da : Redazione, novembre 24, 2017

È possibile che alla predisposizione di strumenti concreti di tutela del patrimonio culturale si accompagnino contestualmente, quali naturali appendici, anche interventi diretti alla valorizzazione dello stesso.


Cons. Stato Sez. VI, 24/07/2017, n. 3656
Postato da : Redazione, novembre 24, 2017

I termini assegnati alla Soprintendenza per l’esercizio dei propri poteri, pur se perentori, possono essere interrotti e fatti ridecorrere per esigenze istruttorie. L’interruzione dei termini, però, presuppone che la Soprintendenza stessa si sia attivata in tal senso per ottenerla, ovvero abbia indirizzato una richiesta di integrazione istruttoria: diversamente ragionando, si renderebbe infatti la decorrenza del


Cons. Stato Sez. VI, 10/07/2017, n. 3382
Postato da : Redazione, novembre 24, 2017

Il decreto di imposizione del vincolo indiretto, posto a protezione di un bene principale avente valore artistico, storico o archeologico, ben può salvaguardare l’integrità del complesso monumentale ed imporre un divieto assoluto di immutazione dello stato dei luoghi.


Cons. Stato Sez. VI, 23/05/2017, n. 2435
Postato da : Redazione, novembre 24, 2017

Il termine fissato alla soprintendenza competente per l’eventuale annullamento della autorizzazione paesaggistica rilasciata dalla Regione (ovvero dall’ente subdelegato), per quanto di natura perentoria, è previsto dalla legge soltanto ai fini dell’adozione dell’eventuale provvedimento di annullamento e non anche per la sua comunicazione ai soggetti interessati. Perché possa dirsi rispettato il suddetto termine è sufficiente che


 codice dei beni culturali e paesaggio

codice dei beni culturali e paesaggio

Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.