Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home

Legge 11 dicembre 2012, n. 220 – Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici

Cliccare sul link ed inserire nella nuova finestra i suindicati dati per ottenere il testo aggiornato

Mancata trascrizione di una clausola del regolamento di condominio: costituisce eccezione in senso lato ammissibile indipendentemente dalla maturazione delle preclusioni
Cass. civ. Sez. II, 19/03/2018, n. 6769
Postato da : Redazione, marzo 22, 2018

La questione relativa alla mancata trascrizione di una clausola del regolamento di condominio, contenente limiti alla destinazione delle proprietà esclusive, ed alla conseguente inopponibilità di tali limiti ai terzi acquirenti, non costituisce oggetto di un’eccezione in senso stretto, quanto di un’eccezione in senso lato, sicché il suo rilievo non è subordinato alla tempestiva allegazione della


Le norme sulle distanze sono applicabili tra i condomini di un condominio solo se compatibili con la disciplina particolare relativa alle cose comuni
Cass. civ. Sez. II, 19/12/2017, n. 30528
Postato da : Redazione, dicembre 21, 2017

Le norme sulle distanze sono applicabili anche tra i condomini di un edificio condominiale soltanto se compatibili con la disciplina particolare relativa alle cose comuni, cioè quando l’applicazione di quest’ultima non sia in contrasto con le prime; nell’ipotesi di contrasto, la prevalenza della norma speciale in materia di condominio determina l’inapplicabilità della disciplina generale sulle


l rivestimento del parapetto e della soletta devono considerarsi beni comuni se svolgono una prevalente funzione estetica per l'edificio
Cass. Civ. Sez. II, 14/12/2017, n. 30071
Postato da : Redazione, dicembre 18, 2017

Mentre i balconi di un edificio condominiale non rientrano tra le parti comuni, ai sensi dell’art. 1117 c.c., non essendo necessari per l’esistenza del fabbricato, nè essendo destinati all’uso o al servizio di esso, il rivestimento del parapetto e della soletta devono, invece, essere considerati beni comuni se svolgono una prevalente funzione estetica per l’edificio,


estensione della proprietà condominiale ad edifici autonomi rispetto al condominio può essere giustificata soltanto in ragione di un titolo idoneo a far ricomprendere il manufatto nella proprietà del condominio
Cass. Civ. Sez. II, Ordinanza, 14/12/2017, n. 30046
Postato da : Redazione, dicembre 18, 2017

In tema di condominio negli edifici, in base all’art. 1117 cod. civ., l’estensione della proprietà condominiale ad edifici separati ed autonomi rispetto all’edificio in cui ha sede il condominio può essere giustificata soltanto in ragione di un titolo idoneo a far ricomprendere il relativo manufatto nella proprietà del condominio stesso, qualificando espressamente tale bene come


L'impugnazione della delibera dell'assemblea può avvenire con ricorso o con atto di citazione ma occorre tener presente la data di notificazione dell'atto introduttivo
Cass. Civ. Sez. II, Ordinanza, 14/12/2017, n. 30044
Postato da : Redazione, dicembre 18, 2017

In tema di condominio, l’impugnazione della delibera dell’assemblea può avvenire indifferentemente con ricorso o con atto di citazione, ma in quest’ultima ipotesi, ai fini del rispetto del termine di cui all’art. 1137 cod. civ., occorre tenere conto della data di notificazione dell’atto introduttivo del giudizio, anziché di quella del successivo deposito in cancelleria, che avviene


Amministratore di condominio: senza necessità di autorizzazione o ratifica dell'assemblea, può proporre opposizione a decreto ingiuntivo nell'ambito delle sue attribuzioni
Cass. civ. Sez. II, 14/12/2017, n. 30038
Postato da : Redazione, dicembre 15, 2017

L’amministratore di condominio, senza necessità di autorizzazione o ratifica dell’assemblea, può proporre opposizione a decreto ingiuntivo, nonché impugnare la decisione del giudice di primo grado, per tutte le controversie che rientrino nell’ambito delle sue attribuzioni ex art. 1130 c.c., quali quelle aventi ad oggetto il pagamento preteso nei confronti del condominio dal terzo creditore in


 condominio

condominio

Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.