Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home

Legge 18 agosto 2000, n. 248 – Nuove norme di tutela del diritto di autore

Cliccare sul link ed inserire nella nuova finestra i suindicati dati per ottenere il testo aggiornato

Cass. civ. Sez. VI, 14/11/2017, n. 26949
Postato da : Redazione, novembre 25, 2017

L’art. 89 della l. n. 633 del 1941, nello stabilire che “la cessione del negativo o di analogo mezzo di riproduzione della fotografia comprende, salvo patto contrario, la cessione di diritti previsti nell’articolo precedente, sempreché tali diritti spettino al cedente”, non disciplina il caso opposto, ossia quello in cui l’autore delle fotografie abbia trattenuto il


Cass. pen. Sez. III, 15/04/2015, n. 21621
Postato da : Redazione, novembre 25, 2017

Rientrano nella fattispecie penale prevista dalla L. 22 aprile 1941, n. 633, art. 171-ter, comma 1, lett. f-bis), tutti i congegni principalmente finalizzati a rendere possibile l’elusione delle misure tecnologiche di protezione apposte su materiali od opere protette dal diritto d’autore, atteso che la norma incriminatrice non richiede la loro diretta apposizione sulle opere o


Cass. pen. Sez. III, 13/11/2014, n. 3402
Postato da : Redazione, novembre 25, 2017

La L. 22 aprile 1941, n. 633, art. 171 bis, comma 1, punisce, da un lato, la abusiva duplicazione, per trarne profitto, di programmi per elaboratore (prima ipotesi di reato) e, dall’altro lato, l’importazione, distribuzione, vendita, detenzione a scopo commerciale e imprenditoriale, concessione in locazione non già di programmi abusivamente duplicati ma esclusivamente di programmi


Cass. pen. Sez. III, 22/10/2009, n. 49385
Postato da : Redazione, novembre 25, 2017

E’ erroneo equiparare l’utilizzo di programmi per elaboratore in una attività libero professionale ad una attività imprenditoriale solo perchè il primo utilizzo non potrebbe essere equiparato a quello meramente privato. Questo assunto si fonda su un presupposto che non corrisponde assolutamente alla realtà, ossia che il legislatore abbia stabilito che esistono solo tre categorie di


Cass. pen. Sez. III Sent., 08/05/2008, n. 25104
Postato da : Redazione, novembre 25, 2017

A seguito della modifica della L. 27 aprile 1941, n. 633, art. 171 bis, comma 1 (apportata dalla L. 18 agosto 2000, n. 248, art. 13), non è più previsto il dolo specifico del “fine di lucro” ma quello del “fine di trame profitto”; si è, quindi, determinata un’accezione più vasta che non richiede necessariamente


 diritto d’autore

diritto d’autore

Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.