Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home
La Suprema Corte ribadisce la natura del diritto dell’amministratore di una società ad essere compensato per l’attività svolta in esecuzione dell’incarico affidatogli
Cass. Civ., sez. I, 04/06/2018, n. 14239
Postato da : Redazione, giugno 7, 2018

L’amministratore di una società, con l’accettazione della carica, acquisisce il diritto ad essere compensato per l’attività svolta in esecuzione dell’incarico affidatogli. Tale diritto, peraltro, è disponibile, e può anche essere derogato da una clausola dello statuto della società, che condizioni lo stesso al conseguimento di utili, ovvero sancisca la gratuità dell’incarico. In ogni caso, non


La cancellazione dal registro delle imprese della società, dopo la proposizione del ricorso per cassazione, comunicata dal suo difensore, non è causa di interruzione del processo
Cass. civ. Sez. I, 02/02/2018, n. 2625
Postato da : Redazione, febbraio 12, 2018

L’avvenuta cancellazione dal registro delle imprese della società, dopo la proposizione del ricorso per cassazione, debitamente comunicata dal suo difensore, non è causa di interruzione del processo in sede di legittimità.


Revoca dell’amministratore di società azionaria e responsabilità contrattuale: i chiarimenti della Suprema Corte
Cass. civ. Sez. I, 26/01/2018, n. 2037
Postato da : Redazione, gennaio 29, 2018

In caso di revoca dell’amministratore di società azionaria, alla responsabilità contrattuale ex art. 2383 cod. civ. relativa al lucro cessante per i compensi residui non percepiti, derivante dal fatto stesso del recesso senza giusta causa dal rapporto di amministrazione, può aggiungersi la responsabilità, sempre di natura contrattuale, per la violazione delle regole di buona fede


La Suprema Corte chiarisce la competenza delle sezioni specializzate in materia di impresa
Cass. civ. Sez. VI, Ordinanza, 28/12/2017, n. 31091
Postato da : Redazione, gennaio 4, 2018

In tema di competenza delle sezioni specializzate in materia di impresa, l’uso della disgiuntiva «o» che precede il riferimento alle controversie relative «ai diritti inerenti» di cui all’art. 3, comma 2, lett. b), d.lgs. n. 168 del 2003, si riferisce sia ai diritti derivanti dai negozi di trasferimento delle partecipazioni sociali, sia a quelli nascenti


Contratto di garanzia stipulato da capogruppo vincolante per tutte le imprese del gruppo
Cass. civ. sez. I, Ordinanza, 14/12/2017, n. 30115
Postato da : Redazione, dicembre 21, 2017

Posto che la società capogruppo di una associazione temporanea di imprese, aggiudicataria di un appalto di opere pubbliche, agisce, in mancanza di diversa ed esplicita volontà delle parti, quale mandataria delle altre società partecipanti all’associazione, il contratto di garanzia autonoma da questa stipulato nell’interesse delle altre imprese è vincolante anche per queste ultime, le quali


Amministratore di società garante e garantita: conseguenze sulla fideiussione prestata
Cass. civ. Sez. I, Ordinanza, 07/12/2017, n. 29475
Postato da : Redazione, dicembre 13, 2017

Nel caso in cui una società abbia prestato fideiussione in favore di un’altra società il cui amministratore sia contemporaneamente amministratore della prima, l’esistenza dì un conflitto d’interessi tra la società garante ed il suo amministratore, ai sensi dell’art. 1394 cod, civ. ed ai fini dell’annullabilità del contratto, non può essere fatta discendere da un’aprioristica considerazione


 normativa societa di capitali

normativa societa di capitali

Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.