Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home
La Suprema Corte sintetizza i principi elaborati in relazione ai rapporti tra promotore finanziario e cliente
Cass. civ. Sez. III, 15/02/2018, n. 3703
Postato da : Redazione, febbraio 17, 2018

I comportamenti imprudenti del cliente possono rilevare, qualora presentino delle anomalie significative, ovvero, oltre che come indice di collusione con il promotore infedele, anche come consapevole acquiescenza della violazione delle regole o comunque come indice di inequivoca consapevolezza delle anomalie del proprio comportamento, rispetto a quello preteso dall’intermediario o seguito in precedenza; – l’esistenza di


Cass. civ. Sez. II, 23/01/2018, n. 1621
Postato da : Redazione, gennaio 28, 2018

Considerato che la verifica dell’istituzione di un adeguato sistema di controllo di gestione è attribuita, dal Regolamento dei mercati organizzati gestiti da Borsa italiana s.p.a., allo sponsor, non rileva in senso liberatorio la circostanza che lo sponsor si avvalga ai fini specifici – come consente la norma primaria – di una società di revisione o


Forma scritta del contratto-quadro relativo ai servizi di investimento: è sufficiente la sola sottoscrizione dell'investitore
Cass. civ. Sez. Unite, 16/01/2018, n. 898
Postato da : Redazione, gennaio 18, 2018

Il requisito della forma scritta del contratto-quadro relativo ai servizi di investimento, disposto dall’art. 23 del d.lgs. 24/2/1998, n. 58, è rispettato ove sia redatto il contratto per iscritto e ne venga consegnata una copia al cliente, ed è sufficiente la sola sottoscrizione dell’investitore, non necessitando la sottoscrizione anche dell’intermediario, il cui consenso ben si


Sanzioni amministrative pecuniarie irrogate per violazione del TUF: la Suprema Corte chiarisce i poteri del giudice nel quantificarne l’entità
Cass. civ. Sez. II, 04/01/2018, n. 70
Postato da : Redazione, gennaio 5, 2018

Nel procedimento di opposizione avverso le sanzioni amministrative pecuniarie irrogate per violazione del TUF, il giudice ha il potere discrezionale di quantificarne l’entità, entro i limiti edittali previsti, allo scopo di commisurarla all’effettiva gravità del fatto concreto, globalmente desunta dai suoi elementi oggettivi e soggettivi, senza che sia tenuto a specificare i criteri seguiti, dovendosi


Non è manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 9, comma 6, della legge 18 aprile 2005, n. 62
Cass. civ. Sez. II, Ordinanza, 29/12/2017, n. 31143
Postato da : Redazione, gennaio 4, 2018

La Suprema Corte, sez. II, dichiara rilevante e non manifestamente infondata, in riferimento agli artt. 3, 25, secondo comma, 117, primo comma, Cost., quest’ultimo in relazione all’art. 7 della CEDU, la questione di legittimità costituzionale dell’art. 9, comma 6, della legge 18 aprile 2005, n. 62 (Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle


Intermediazione finanziaria ed obblighi informativi specifici e personalizzati da parte dell’intermediario
Cass. civ. Sez. I, Ordinanza, 19/12/2017, n. 30492
Postato da : Redazione, dicembre 21, 2017

In tema di intermediazione finanziaria, anche quando la diffusione di strumenti finanziari avvenga mediante la prestazione individuale di “servizi di investimento”, di cui all’art. 1, comma 5, del d.lgs. n. 58 del 1998, cioè mediante attività di negoziazione, ricezione e trasmissione di ordini, a condizioni diverse a seconda dell’acquirente e del momento in cui l’operazione


 testo unico finanza

testo unico finanza

Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.