Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home

Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642 – Disciplina dell’imposta di bollo

Cliccare sul link ed inserire nella nuova finestra i suindicati dati per ottenere il testo aggiornato

Cass. civ. Sez. V, 13/01/2017, n. 735
Postato da : Redazione, novembre 24, 2017

L’art. 2216 c.c. consente che nel libro giornale di una banca le operazioni della stessa specie possano essere indicate per sintesi giornaliera, con la conseguenza che il ridetto libro giornale non deve ritenersi “integrato” dal supporto informatico contenente ciascuna specifica operazione bancaria e che pertanto per quest’ultimo non deve pagarsi l’imposta di bollo prevista dall’art.


Cass. civ. Sez. V, 18/09/2013, n. 21307
Postato da : Redazione, novembre 24, 2017

L’art. 5 Decreto n. 642 del 1972 prevede che sono esenti dall’imposta di bollo, fra l’altro, le copie presentate ai competenti uffici “ai fini dell’applicazione delle leggi tributarie”, come norma di esenzione e, quindi eccezionale, con conseguente inapplicabilit√† ai casi non espressamente previsti. Tale dizione deve interpretarsi nel senso che l’indicata esenzione spetta solo quando


 testo unico imposta bollo

testo unico imposta bollo

Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.