Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home

Category Archives: Processo esecutivo

Esecuzione contro il trust : chiusura anticipata della procedura

Cassazione civ., Sez. III, Sent., 27.01.2017, n. 2043

Postato da : Redazione, novembre 12, 2017

Poichè legittimamente il giudice dell’esecuzione verifica anche di ufficio l’esistenza del soggetto nei cui confronti è intentata la procedura esecutiva, va disposta la chiusura anticipata di una procedura seguita al pignoramento di beni immobili eseguito nei confronti di un trust in persona del trustee, anzichè nei confronti di quest’ultimo, visto che il trust non è


Il pignoramento presso terzi costituisce una fattispecie complessa, la quale si perfeziona con la dichiarazione positiva del terzo

Cass. civ., sez. I, 4 marzo 2015, n. 4380

Postato da : Redazione, novembre 12, 2015

Il pignoramento presso terzi costituisce una fattispecie complessa, la quale si perfeziona con la dichiarazione positiva del terzo (o con l’accertamento giudiziale del credito di cui all’art. 549 c.p.c.), fornendo essa al giudice dell’esecuzione le informazioni necessarie per provvederne all’assegnazione al pignorante. La dichiarazione positiva del terzo (come l’accertamento compiuto giudizialmente), pertanto, completa l’oggetto dell’espropriazione,


Contestazione limitata al quantum: opposizione all'esecuzione

Cass. civile, sez. III, 3 marzo 2015, n. 4228

Postato da : Redazione, novembre 12, 2015

E’ orientamento pacifico che la negazione, da parte dell’intimato, della spettanza di uno o più dei crediti indicati nel precetto integra la contestazione, sia pure limitata al quantum del diritto del creditore ad agire in via esecutiva e, pertanto, deve essere qualificata esclusivamente come opposizione all’esecuzione. SVOLGIMENTO DEL PROCESSO Con sentenza del 28 marzo 2008


Impugnabilità di una sentenza, occorre avere riguardo alla legge processuale in vigore alla data della sua pubblicazione.

Cass. civile, sez. VI, 3 febbraio 2015, n. 1925

Postato da : Redazione, novembre 12, 2015

Ai fini dell’individuazione del regime di impugnabilità di una sentenza, occorre avere riguardo alla legge processuale in vigore alla data della sua pubblicazione. PREMESSO IN FATTO E’ stata depositata in cancelleria la seguente relazione: “1.- Con la decisione ora impugnata la Corte d’Appello di Bari ha rigettato l’opposizione all’esecuzione proposta da L.T. G., così confermando


Terzo pignorato non è parte necessaria nel giudizio di opposizione all’esecuzione o agli atti esecutivi

Cass. civile, sez. VI, 19 novembre 2014, n. 24637

Postato da : Redazione, novembre 12, 2014

La giurisprudenza di questa Suprema Corte afferma che il terzo pignorato non è parte necessaria nel giudizio di opposizione all’esecuzione o in quello di opposizione agli atti esecutivi tutte le volte che non sia interessato alle vicende processuali relative alla legittimità e alla validità del pignoramento, dalle quali dipende la liberazione dal relativo vincolo, potendo


Legittimazione a proporre opposizione ex art. 617: le parti del processo esecutivo

Cass. civile, sez. VI, 18 novembre 2014, n. 24552

Postato da : Redazione, novembre 12, 2014

Gli unici soggetti legittimati a proporre opposizione ex art. 617 cod. proc. civ., avverso l’ordinanza di assegnazione pronunciata ai sensi dell’art. 553 cod. proc. civ., sono le parti del processo esecutivo, tra le quali non rientra il terzo, debitore esecutato di un’altra procedura esecutiva, essendo egli estraneo ai rapporti tra creditore procedente e debitore esecutato.


Terzo diverso dal terzo pignorato: legittimato all'opposizione agli atti esecutivi?

Cass. civ., sez. III, 27 giugno 2014, n. 14639

Postato da : Redazione, novembre 12, 2014

Il terzo, diverso dal terzo pignorato, il quale perciò non sia parte del processo esecutivo per espropriazione presso terzi, ma assuma di essere titolare o contitolare del credito pignorato, non è legittimato a proporre opposizione agli atti esecutivi per fare valere l’invalidità o l’irregolarità di singoli atti del processo, compreso l’atto conclusivo costituito dall’ordinanza di


Opposizione agli atti esecutivi: da quando decorre il termine perentorio di venti giorni?

Cass. civ., sez. III, 26 maggio 2014, n. 11642

Postato da : Redazione, novembre 12, 2014

In tema di opposizione agli atti esecutivi vale il principio secondo cui il momento del compimento dell’atto, dal quale decorre il termine perentorio di venti giorni fissato dall’art. 617 c.p.c. per la proposizione dell’opposizione, coincide con il momento in cui l’esistenza di esso è resa palese alle parti del processo esecutivo e, quindi, con il


Error in procedendo: ricorrente deve indicare il pregiudizio subito

Cass. civ., sez. III, 16 maggio 2014, n. 10841

Postato da : Redazione, novembre 12, 2014

L’ “error in procedendo” non acquista rilievo idoneo a determinare l’annullamento della sentenza impugnata, ove il ricorrente non indichi lo specifico e concreto pregiudizio subito per effetto di detta omissione, e perciò non consenta di ricondurre il censurato vizio processuale alla violazione dei principi del giusto processo (in questo senso Cass. n. 30652 del 2011)


Espropriazione presso terzi:oggetto è costituito dall’intera somma di cui il terzo è debitore

Cass. civ., sez. III, 20 marzo 2014, n. 6518

Postato da : Redazione, novembre 12, 2014

Nell’espropriazione presso terzi di somme di danaro l’oggetto del pignoramento è costituito dall’intera somma di cui il terzo è debitore, e non dalla quota del credito per la quale l’esecutante agisce in forza del titolo esecutivo notificato, costituendo essa solo il limite della pretesa fatta valere “in executivis”. La domanda di accertamento del credito è


Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.