Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home

Category Archives: Responsabilità aquiliana

Rendita per l'inabilità permanente corrisposta dall'INAIL e risarcimento dovuto dal responsabile del fatto illecito: i chiarimenti delle Sezioni Unite

Cassazione civile, Sez. Unite, 22-05-2018, n. 12566

Postato da : Redazione, giugno 9, 2018

L’importo della rendita per l’inabilità permanente corrisposta dall’INAIL per l’infortunio in itinere occorso al lavoratore va detratto dall’ammontare del risarcimento dovuto, allo stesso titolo, al danneggiato da parte del terzo responsabile del fatto illecito. Svolgimento del processo 1. – Con citazione notificata il 5 dicembre 2000, B.R. convenne in giudizio M.M., la Pedrotec s.r.l. e


Le Sezioni Unite chiariscono come deve essere liquidato il danno da fatto illecito in presenza di un'assicurazione contro i danni

Cassazione civile, Sez. Unite, 22-05-2018, n. 12565

Postato da : Redazione, giugno 9, 2018

Il danno da fatto illecito deve essere liquidato sottraendo dall’ammontare del danno risarcibile l’importo dell’indennità assicurativa derivante da assicurazione contro i danni che il danneggiato-assicurato abbia riscosso in conseguenza di quel fatto. Svolgimento del processo 1. – La società Aerolinee Itavia s.p.a. (di seguito anche Itavia) con atto di citazione notificato il 15 aprile 1981


Danno tanatologico: sussiste se il decesso si verifica immediatamente dopo le lesioni?

Cassazione civile, sez. III, Sent. 27-09-2017, n. 22451

Postato da : Redazione, novembre 12, 2017

E’ esclusa la risarcibilità del danno consistente nella “perdita del bene-vita” (cd. “danno tanatologico”), autonomo e diverso rispetto al bene-salute, fruibile solo in natura dal titolare e insuscettibile di essere reintegrato per equivalente, sicchè, ove il decesso si verifichi immediatamente o dopo brevissimo tempo dalle lesioni personali, deve escludersi la risarcibilità “iure hereditatis” di tale


R.C.Auto: sussiste litisconsorzio necessario nei confronti del danneggiante responsabile

Cassazione civile, sez. VI, Ordin., 20-09-2017, n. 21896

Postato da : Redazione, novembre 12, 2017

In materia di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per la circolazione dei veicoli, nella procedura di risarcimento diretto di cui al D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209, art. 149, promossa dal danneggiato nei confronti del proprio assicuratore, sussiste litisconsorzio necessario, analogamente a quanto previsto dall’art. 144, comma 3, del medesimo decreto, nei confronti del danneggiante


Operatore di “handling” ha la posizione di ausiliario del vettore aereo: conseguenze

Cassazione Civile, Sez. Unite, Sent., 20-09-2017, n. 21850

Postato da : Redazione, novembre 21, 2017

Il riconoscimento all’operatore di handling della posizione di ausiliario del vettore aereo comporta l’affermazione dei seguenti principi di diritto: a) il trasporto della merce ha inizio dal momento in cui il mittente consegna la merce all’handler nell’aeroporto di partenza ed ha termine quando l’handler la consegna al destinatario nell’aeroporto di destinazione; b) Il vettore è


Lesione della reputazione personale: come deve essere provato?

Cassazione civile, sez. III, Sent., 06-07-2017, n. 16659

Postato da : Redazione, novembre 12, 2017

Nella lesione della “reputazione personale” (che si manifesta nel “foro interno” come sentimento di appartenenza all’organismo collettivo dei titolari degli organi amministrativi e della “reputazione sociale” (intesa come immagine di serietà ed affidabilità dell’ente collettivo proiettata all’esterno) della persona giuridica o di centri dotati comunque di livelli differenti di soggettività, il danno conseguenza deve essere


Responsabilità civile e sentenza straniera di condanna

Cassazione Civile, Sez. Unite, Sent., 05-07-2017, n. 16601

Postato da : Redazione, novembre 21, 2017

Nel vigente ordinamento, alla responsabilità civile non è assegnato solo il compito di restaurare la sfera patrimoniale del soggetto che ha subito la lesione, poichè sono interne al sistema la funzione di deterrenza e quella sanzionatoria del responsabile civile. Non è quindi ontologicamente incompatibile con l’ordinamento italiano l’istituto di origine statunitense dei risarcimenti punitivi. Il


Informazione non corrispondente al vero sulla propria fertitilià: conseguenze risarcitorie?

Cassazione civ., sez. III, Sent. 05.05.2017, n. 10906

Postato da : Redazione, novembre 12, 2017

Se una persona fornisce alla persona con cui intende compiere un atto sessuale completo una informazione non corrispondente al vero in ordine al suo attuale stato di fertilità o infertilità, a tacer d’altro, in concreto nulla ne può derivare in termini risarcitori, per il combinato disposto dell’art. 1227 cpv., e dell’art. 2056 c.c., comma 1:


Area di proprietà privata: obblighi della pubblica amministrazione sulla manutenzione

Cassazione civ., sez. VI, Ord., 07.02.2017, n. 3216

Postato da : Redazione, novembre 12, 2017

E’ in colpa la pubblica amministrazione la quale né provveda alla manutenzione o messa in sicurezza delle aree, anche di proprietà privata, latistanti le vie pubbliche, quando da esse possa derivare pericolo per gli utenti della strada, né provveda ad inibirne l’uso generalizzato. Ne consegue che, nel caso di danni causati da difettosa manutenzione d’una


Ricorso per Cassazione: deduzione del vizio di omessa o insufficiente motivazione

Cassazione civile, sez. III, 12 marzo 2014, n. 5641

Postato da : Redazione, novembre 12, 2014

Costituisce pacifica giurisprudenza di questa Corte che il ricorso per cassazione conferisce al giudice di legittimità non il potere di riesaminare il merito dell’intera vicenda processuale, ma solo la facoltà di controllo, sotto il profilo della correttezza giuridica e della coerenza logico-formale, delle argomentazioni svolte dal giudice di merito, al quale spetta, in via esclusiva,


Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.