Rassegna Sentenze
Massimario Giurisprudenza
Home
L'abilitazione all'insegnamento è requisito di validità del contratto di lavoro avente ad oggetto mansioni di insegnamento
Cass. civ. Sez. lav., 20/02/2018, n. 4080
Postato da : Redazione, febbraio 21, 2018

Ai sensi dell’art. 1 commi 4 e 6 della Legge 10 marzo 2000 n. 62, recante norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione, e degli artt. 3 e 6 della legge 19 gennaio 1942 n. 86 l’abilitazione all’insegnamento è requisito di validità del contratto di lavoro avente ad oggetto


L’aspettativa retribuita in caso di ammissione a corsi di dottorato di ricerca è stata riservata dal legislatore al rapporto a tempo indeterminato
Cass. civ. Sez. lav., 08/02/2018, n. 3096
Postato da : Redazione, febbraio 12, 2018

L’aspettativa retribuita in caso di ammissione a corsi di dottorato di ricerca, prevista dall’art. 2 della legge 13/8/1984 n. 476, come modificato dall’art. 52, comma 57, della legge 22/12/2001 n. 448, è stata riservata dal legislatore al rapporto a tempo indeterminato, come si desume dal riferimento alla prosecuzione del rapporto, per un periodo minimo di


Reiterazione dei contratti a termine stipulati ex art. 4 comma 1 della legge 124/99, realizzatesi prima della legge 107/2015, con il personale docente: chiarimenti
Cass. civ. Sez. VI, Ordinanza, 10/01/2018, n. 364
Postato da : Redazione, gennaio 12, 2018

Nelle ipotesi di reiterazione dei contratti a termine stipulati ai sensi dell’art. 4 comma 1 della legge 3.5.1999 n. 124, realizzatesi prima dell’entrata in vigore della legge 13 luglio 2015 n. 107, con il personale docente, per la copertura di cattedre a posti vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangano


Le scuole confessionali possono considerarsi produttrici di un servizio laddove hanno per scopo la gestione di istituti scolastici allorché il detto servizio venga svolto per fini di lucro
Cass. civ. Sez. lav., 03/01/2018, n. 42
Postato da : Redazione, gennaio 4, 2018

L’istituto scolastico gestito da una congregazione religiosa può assumere la natura di impresa industriale e, quindi, usufruire degli sgravi contributivi a favore delle imprese industriali operanti nel mezzogiorno, se svolge il servizio scolastico non per fini di religione e di culto ma per fini di lucro – alla cui integrazione può essere sufficiente l’idoneità almeno


In tema di reclutamento del personale a termine nel settore scolastico è illegittima la reiterazione dei contratti a termine
Cass. civ. Sez. VI, Ordinanza, 13/12/2017, n. 29938
Postato da : Redazione, dicembre 14, 2017

In tema di reclutamento del personale a termine nel settore scolastico, per effetto della dichiarazione di illegittimità costituzionale dell’art. 4, commi 1 e 11, della l. n. 124 del 1999 (Corte cost., sentenza n. 187 del 2016), e in applicazione della direttiva n. 1999/70/CE, è illegittima, a far tempo dal 10 luglio 2001, la reiterazione


Reiterazione contratti a termine: il lavoratore deve provare il ricorso improprio o distorto
Cass. civ. Sez. VI, Ordinanza, 07/12/2017, n. 29445
Postato da : Redazione, dicembre 12, 2017

Nelle ipotesi di reiterazione di contratti a termine in relazione ai posti individuati per le supplenze su “organico di fatto” e per le supplenze temporanee non è in sé configurabile alcun abuso ai sensi dell’Accordo Quadro allegato alla Direttiva, fermo restando il diritto del lavoratore di allegare e provare il ricorso improprio o distorto a


archivio

archivio

Cerca

Proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo testi e architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente.

I contenuti delle pagine del sito non possono, nè totalmente nè in parte, essere copiati, riprodotti, trasferiti, caricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto della Redazione, fatta salva la possibilità di immagazzinarli nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine di questo sito unicamente per utilizzo personale.

Qualsiasi forma di link al presente sito se inserita da soggetti terzi non deve recare danno all'immagine e alle attività della Redazione.

E' vietato il cd. deeplinking ossia l'utilizzo non trasparente, su siti di soggetti terzi, di parti del sito.

L'eventuale inosservanza delle presenti disposizioni, salvo esplicita autorizzazione scritta, sarà perseguita nelle competenti sedi giudiziarie civili e penali.